Cosa Vedono Gli Occhi

Gli auguri davvero inconsueti di uno dei più brillanti opinionisti cittadini


evo-giardiniere


Da ignorante quale mi ritengo, auspicando per me stesso di diventarlo ogni giorno di meno, ho faticato non poco per capire il senso del progetto.


Punto primo: la frase "gli occhi non vedono cose ma..." non chiarisce niente, anzi vorrebbe dire "tu vedici ciò che ti pare per me significa altro".


In linea con ciò le dichiarazioni dell'assessora che invitava ognuno a dare una interpretazione personale e che quindi legittimano ogni interpretazione e non autorizzano alcuno a dare dell'ignorante ad altri fosse anche il termine inteso come mancanza di conoscenza specifica.


Punto secondo: i Dervisci rotanti vengono spacciati per monaci in contatto con Dio, quando tutti gli "ignoranti" della terra sanno che si tratta di monaci islamici che eseguono una danza rituale chiamata "comunione con Allah"!


Punto terzo: il tema dell'equilibrio e della vertigine è stato dichiaratamente ispirato dal film The Walk, quindi nessuna attinenza con temi religiosi, e fin qui ci facciamo bastare la nostra "ignoranza", tranne che per rendere più suggestiva la notte bianca e più "ignorantemente" fotogenica la cattedrale si va a scomodare niente poco di meno che Don Tonino.


e58379a311  evo


Punto quarto: sono profondamente addolorato dal veder tirati in ballo i tanti che hanno operato sacrificandosi, soprattutto a coloro che lo hanno fatto inconsapevoli del progetto complessivo, che sicuramente avrebbero dato il loro contributo anche con un tema diverso.


A loro va il mio sincero e sconfinato ringraziamento.


E i migliori auguri a tutti.


Egidio Giardiniere

(Foto Luca La Fortezza, The Walk e Ruvolive)