Prime Video Gratis!

Ottombrini già in affanno?

il Sindaco Ottombrini commosso all'insediamento. Era il 3 giugno 2011



Le dimissioni del dirigente dell'Ufficio Tecnico, ing. Stasi, continuano a produrre impreviste conseguenze anche sul piano politico.

Qualche giorno fa la presa di distanza a firma Idv, dove tra l'altro si riprendono i rumors circa l'indizione quantomeno singolare di un concorso per due dirigenti a cavallo delle feste natalizie e con soli 5 giorni di pubblicazione.

Oggi arriva il lungo distinguo di Sel, politicamente ben più corposo in quanto il partito vendoliano ha un consigliere comunale e un assessore nella maggioranza. 

In chiusura del lungo comunicato, un messaggio chiaro: Né pensiamo di poter permettere ulteriormente che si abusi della nostra lealtà di componenti della locale coalizione politico-amministrativa, verso la quale continuiamo ad assicurare il nostro appoggio, pur nella necessaria differenziazione.

Insomma, per ora ci siamo, ma non dateci per scontati.

Se a questo si aggiungono gli episodi circolati a  mezza voce nei giorni scorsi - consiglieri comunali che si astengono su provvedimenti della loro stessa maggioranza; voci di alleanze trasversali per (nientemeno!) "far tornare Stasi" e via discorrendo, il quadro appare ancora più fosco, anche se ancora largamente incompleto.

E' troppo presto per parlare di crisi. Ma questi, ancor più di altri del recente passato, sono scricchiolìi da non sottovalutare.






Commenti

  1. albrizio dimentichi spesso alcune cose importanti.Presa di distanza del idv scordandoti rifondazione comunista con il suo bel consigliere e il suo altrettanto bel assessore in maggioranza. Dimentichi anche di far aprire i file.La prossima volta cerca di raccontarla giusta la storiella o almeno sforzati se ci riesci.Vito Iannelli

    RispondiElimina
  2. Iannelli, sei sempre il solito. Sempre sospeso tra cacchiate e irrealtà...

    Noi invece abbiamo il vizio di ragionare sui fatti. Che ci vuoi fare...

    E i fatti sono che il comunicato fattoci pervenire porta la firma Idv, non quella di Rifondazione. E noi NON ci inventiamo le cose, chiaro?

    In giro c'è anche una versione dello stesso comunicato firmata sia da Idv che da Federazione della Sinistra (NON Rifondazione). Ma siccome questo comunicato NON ci è stato fatto pervenire, abbiamo pensato, sempre per quel vizio orribile di stare ai fatti, che evidentemente il primo era da considerarsi "ufficiale"; il secondo chissà, forse in via di approvazione.

    Se e quando Federazione della Sinistra (o altro titolato) ce lo comunicherà, aggiungeremo e specificheremo.

    Ora come ora, non credo che tu, che stai con Sel, abbia titolo a parlare a nome loro. Sbaglio?

    2. Quanto a "far aprire i file", anche qui non ti smentisci.
    I file sono quelli mandatici dagli interessati. Come persino tu puoi immaginare, non abbiamo alcun titolo a modificarli in alcun modo.

    Detto questo, si tratta di file nei due più comuni formati del web: doc e pdf.

    Se alla tua bella età e dopo le migliaia di sciocchezze che scrivi in giro per il web non hai ancora imparato ad aprire un pdf, NON E' perché il mondo è sporco e cattivo, ma perché tu sei stato incapace di installare un normalissimo, e gratuito, lettore pdf.

    A titolo di consulenza gratuita, puoi scaricarti e installare Sumatra o Nitro pdf, due ottimi lettori leggerissimi e free. Ti consiglio di evitare Adobe, troppo pesante. Dopodiché leggerai tutto e di più e non avrai più bisogno delle dietrologie demonizzanti da strapazzo.

    Del resto anche l'ultimo ragazzo di Sel potrà aiutarti a risolvere questo annoso problema (tuo) e migliorare le tue prospettive sul mondo...

    Come vedi le cose le raccontiamo giuste. E bene.

    Perché l'analisi della realtà, come della politica, è una cosa seria. Che si fa ragionando e non sproloquiando. Rispettando i dati e i fatti, non inventandoseli per comodità. E, non ultimo, dotandosi degli strumenti minimi di comprensione, compresi i lettori pdf, anziché elucubrare vanamente e improduttivamente sul mondo sporco e cattivo.

    Grazie comunque per esserti firmato. Questo è un punto a tuo favore. Chissà che non faccia ben sperare per il futuro.

    RispondiElimina

Posta un commento

Commenta con saggezza. Sei su una pubblica piazza e quello che dici, rimane.

Sii costruttivo. Discuti le idee, non le persone. Se ti attaccano personalmente, rispondi senza offendere.

Costruire un mondo migliore passa anche da qui. Grazie.

Io, Medico