Centro storico: la parola ai cittadini!

Da RIFONDAZIONE COMUNISTA riceviamo 






Rifondazione Comunista ha riaperto il suo circolo nel centro storico. Il nostro compito è prima di tutto conoscere i bisogni della comunità che vive intorno a noi per agire e cambiare la qualità della vita e delle relazioni fra le persone.

Perché vogliamo rompere le gabbie della diffidenza e dell'individualismo che impediscono di coltivare la solidarietà in una comunità aperta alla diversità e al confronto: questo è il percorso che vogliamo fare con gli studenti, i lavoratori, le famiglie, gli anziani e quanti vogliono costruire una città migliore.

Le Amministrazioni comunali, passate e presenti, non hanno fatto altro che penalizzare con le tasse i cittadini e il piccolo commercio, portando ad un impoverimento del centro storico a cui si aggiunge anche il piano dei parcheggi a pagamento. 

I servizi vengono privatizzati, la manutenzione dei beni comuni scarseggia, ogni occasione di 'riqualificazione' è una opportunità per dividersi appalti e progettazioni.

Per questi motivi i comunisti vogliono discutere con i cittadini della qualità dei servizi, della gestione della pulizia e della raccolta dei rifiuti, delle criticità della scuola e dei percorsi di formazione e avviamento al lavoro. 

 Vogliono soprattutto fornire alternative a quanti vivono le difficoltà quotidiane attraverso un doposcuola popolare e tentando di creare un gruppo di acquisto solidale, un cineforum, tenendo un corso di lingua italiana agli stranieri e ogni altro strumento di partecipazione che nasca da un bisogno collettivo.


Vogliamo ascoltare i bisogni del quartiere diffondendo questo breve questionario che potete compilare online cliccando su link http://proletariaruvo.altervista.org/dal-popolo-popolo-questionario-sul-centro-storico/ . Vi ringraziamo per l'attenzione!