Un Futuro Chiamato Museo

BINARIO UNICO






Per ragioni istituzionali sono stato testimone diretto, anche se involontario, di almeno uno dei motivi che hanno impedito di realizzare subito il raddoppio dei binari delle Ferrovie Nord baresi per la tratta Ruvo-Barletta.
Già dal gennaio 2012, a seguito del rilascio del permesso di costruzione della seconda sede del “TEDONE” ci furono incontri per sollecitare la realizzazione della costruzione.
Il Permesso di Costruire rilasciato dal Comune di Ruvo in data 3.11.2011 prevedeva esplicitamente “contatti con la Ferrotramviaria Spa per accertare che vengano effettivamente e tempestivamente realizzati gli interventi di mitigazione del rischio idraulico approvati dalla Autorità di Bacino con nota prot. 1185 del 27101/2009”.
In sostanza si trattava di prendere impegni per la sollecita realizzazione di opere indispensabili per consentire il raddoppio della tratta ferroviaria e la costruzione della sede aggiunta del Liceo.
In numerosi incontri cui ho partecipato (e tutti regolarmente verbalizzati) ho assistito con sconcerto alla tendenza dei diversi rappresentanti (Comune di Ruvo, FBN, impresa di costruzione, Provincia e autorità di Bacino) ad esibire ostacoli e problemi piuttosto che a trovare le necessarie soluzioni tecniche e finanziarie (in particolar modo gli impegni di spesa) per dare avvio alle opere già coperte da adeguati finanziamenti europei.
Siamo a cinque anni di distanza da quegli incontri ma il raddoppio non è ancora realizzato, meno che mai la sede del Liceo anch’essa già finanziata.
Di seguito alcuni documenti per chi vuole approfondire.
Permesso di costruire: http://liceotedonestorico.it/index.php/la-nuova-sede

Cronologia del primo anno di incontri.

Verbale di sedute.


prof. Biagio Pellegrini
ex preside Liceo Tedone, Ruvo di Puglia
Foto del profilo di Biagio Pellegrini