mercoledì 16 marzo 2016

IL SONNO DELLA DEMOCRAZIA GENERA MOSTRI

#SalviamoRuvo


L'orrore è servito.

Una spianata di incredibile vuotaggine e bruttezza, perfettamente in linea con l'indicibile "procedura" di cui è frutto.

I lavori "finiti" e la distruzione compiuta. 

I lavori sono finiti, dicono le solite garrule vocine che non guardano neanche all'evidenza, come chiunque può constatare.

E beh, signori. Vogliamo "credervi" (si fa per dire). I lavori prima o poi saranno finiti.

Ma la storia è appena iniziata.

Non penserete mica di passarla liscia, vero?

Non vi illuderete di poter tappare la bocca a un'intera Città e poi vantarvene al bar con gli amici...

È vero. Il sonno della Democrazia genera mostri.

Ma non avete neanche la minima idea di quello che succede al risveglio.

Intanto parte in giornata la nostra denuncia di fine lavori alle autorità competenti, a partire dalla prima, gigantesca domanda: chi paga?

Chi paga, per Fondi europei Fesr già esauriti da un pezzo, che dovevano essere spesi al massimo entro il 2014? E che, se anche ci fossero, sarebbero PERDUTI per l'enorme ritardo della consegna dei lavori, dal 29 dicembre 2015, che si è consumato senza che sia stata comunicata alcuna proroga?

Bene, signori. Cominciate a pensare a una risposta. Perché se la vostra risposta è la stessa di questi anni, cioè far pagare ai Cittadini, allora davvero non avete capito nulla.