AUGURI IN CORO

#SalviamoRuvo



La Bovio chiude la prima parte dell'anno con l'ormai tradizionale concerto del suo Coro, tanto eterogeneo e rappresentativo delle varie categorie (docenti, genitori, personale), quanto sostenuto da una palpabile passione, sotto l'attenta regia di Lucia Tatulli.

Un Coro che fa del connubio dilettantismo+passione la sua forza, e la sua peculiarità. 

Bisogna pur dire, però, che man mano che diventa "importante", la performance del Coro della Bovio mostra, senza che più le si possa tacere, le carenze della struttura, che rendono il risultato di tanto impegno non adeguatamente apprezzabile in gran parte della sala.

Per i prossimi anni, perciò, l'augurio è che si possa disporre di sede più idonea, o che si intervenga per rendere l'audio all'altezza della performance in tutta la grande palestra.

Se possiamo dare una mano, a disposizione. E potrebbe essere anche un'ottima causa da sponsorizzare per qualche imprenditore attento e lungimirante.

In attesa che la Città abbia un Auditorium degno di questo nome. 

Nel frattempo, Auguri a tutta la Città. Che possa presto diventare un Coro altrettanto armonioso e appassionato.

Ruvo  Libera