Il Dio Di Passaggio

Avevamo ricevuto diversi allarmi, richieste di intervento, imprecazioni, inviti a chiamare la Sovrintendenza… sulla strana “cosa” in costruzione davanti alla facciata senza pace di palazzo Jatta.
Abbiamo mantenuto la calma e alla fine la verità, che sa sempre dove andare, come sempre è venuta a trovarci.
È lo stesso autore dell’opera, il giovane Massimiliano Di Gioia, a parlarcene.
Si tratta di una installazione, il Dio Stupore. Un’opera d’arte che starà lì un mese, “se i vandali non me la buttano giù prima”.
Quindi possiamo stare tutti tranquilli.
Si tratta di un dio di passaggio
Mentre resta che un giovane talento ruvese ha avuto la possibilità di esprimersi anche in patria dopo averlo fatto con successo fuori.
Speriamo diventi una regola. Che il dio delle opportunità passi più spesso e magari si fermi un po’.

COPRITE TUTTO SUBITO. IL DIKTAT DEL COMUNE ALL'IMPRESA

#SalviamoRuvo



IL CUORE A PEZZI. DEPORTATI

Ci risulta - grazie ai potenti mezzi di Radio Avitaia ;) - che addirittura uno dei responsabili delle imprese che stanno facendo i lavori, di fronte al ritrovamento delle due aperture, abbia proposto al Comune di fermarsi un attimo e andare a vedere "cosa c'è sotto", ovviamente con le dovute procedure.

La risposta, secca: "coprite tutto alla svelta". 

Sarà vero? O solo una leggenda metropolitana? Chissà. Di sicuro è verosimile, dati i precedenti e le "conferenze stampa" su cui è d'uopo stendere il solito velo pietoso.

Ma perché coprire e riseppellire un tesoro inestimabile, il suo passato, dalla cui valorizzazione può dipendere il futuro della Città? Quale delitto devono nascondere?

Forse la totale illegittimità, illegalità, antidemocraticità del "proggetto" e dell'operato di chi lo ha imposto?

Sperano di cavarsela seppellendo la vittima? E potranno mai passarla liscia?


Dal nostro inviato: Tu (Lettori segnalano)

Sotto il manto stradale escon fuori enormi basole... sotto la rotonda soltanto terra x ora. 

Come le vecchie cartoline...


selezionano soltanto quelle tozze, più squadrate il resto va via con i camion