Il Dio Di Passaggio

Avevamo ricevuto diversi allarmi, richieste di intervento, imprecazioni, inviti a chiamare la Sovrintendenza… sulla strana “cosa” in costruzione davanti alla facciata senza pace di palazzo Jatta.
Abbiamo mantenuto la calma e alla fine la verità, che sa sempre dove andare, come sempre è venuta a trovarci.
È lo stesso autore dell’opera, il giovane Massimiliano Di Gioia, a parlarcene.
Si tratta di una installazione, il Dio Stupore. Un’opera d’arte che starà lì un mese, “se i vandali non me la buttano giù prima”.
Quindi possiamo stare tutti tranquilli.
Si tratta di un dio di passaggio
Mentre resta che un giovane talento ruvese ha avuto la possibilità di esprimersi anche in patria dopo averlo fatto con successo fuori.
Speriamo diventi una regola. Che il dio delle opportunità passi più spesso e magari si fermi un po’.

ASSUNZIONI SOSPETTE


STORIE ORDINARIE DI FIGLI, DI FIGLIE, DI GENERI, COMMARE E FIGLI DI...;)




Ci segnalano alcune assunzioni sospette, in quanto coinvolgenti figli o generi o portaborse di noti "politici" locali di lungo corso e tutt'ora in attività.

A tal proposito vogliamo chiarire:

1. non è scritto da nessuna parte che i figli di "politici" (Dio ci perdoni per l'uso così improprio di una parola così nobile...) debbano essere esclusi dalle assunzioni. 

Il fatto che siano raccomandati non vuol dire per forza che siano mediocri. Anche se aiuta molto... ;)

2. Non possiamo occuparci di "voci" ma abbiamo bisogno di documenti. Per esempio, se vi fossero strani contratti tra gli enti amministrati da questi "politici" e le aziende che assumono, allora qualunque Giudice potrebbe essere interessato. Ma prima no: inutile segnalare. Grazie.

Abbiamo conoscenza, coraggio, passione civile e volontà di aiutarvi. Ma non abbiamo la sfera di cristallo. Non possiamo collegarci in telepatia e trovare le conferme di ciò che eventualmente "sta dietro" a quel che ci segnalate. 

Fate qualche sforzo. Collegate delle date e dei dati. Scovate dei documenti. Noi vi aiuteremo a fare il resto. Ma i poteri di Superman, la supervista e tutto il resto, purtroppo, non li abbiamo. Sorry.

In generale però consigliamo di stare sereni. Chi fa e riceve raccomandazioni si ammala di più, vive peggio e muore prima. È scientificamente provato.

E la vita del raccomandato è la peggiore, dopo quella del tiranno. È la vita di uno schiavo. A vita.

Perciò, se non siete raccomandati e cercate lavoro, continuate a farlo con serenità, magari incazzandovi contro le istituzioni che vi trattano da figliastri. 

Avremo presto una proposta per voi. Stay tuned...

Ma smettete di considerare privilegiati dei poveracci, schiavi per tutta la vita degli ancor più poveracci e primitivi loro genitori, e dei capi di quelli, a salire sempre peggiori.

Don't worry. Be happy. La rivoluzione comincia con un sorriso. E qualche carta...;)