Il Dio Di Passaggio

Avevamo ricevuto diversi allarmi, richieste di intervento, imprecazioni, inviti a chiamare la Sovrintendenza… sulla strana “cosa” in costruzione davanti alla facciata senza pace di palazzo Jatta.
Abbiamo mantenuto la calma e alla fine la verità, che sa sempre dove andare, come sempre è venuta a trovarci.
È lo stesso autore dell’opera, il giovane Massimiliano Di Gioia, a parlarcene.
Si tratta di una installazione, il Dio Stupore. Un’opera d’arte che starà lì un mese, “se i vandali non me la buttano giù prima”.
Quindi possiamo stare tutti tranquilli.
Si tratta di un dio di passaggio
Mentre resta che un giovane talento ruvese ha avuto la possibilità di esprimersi anche in patria dopo averlo fatto con successo fuori.
Speriamo diventi una regola. Che il dio delle opportunità passi più spesso e magari si fermi un po’.

LA BUONA SCUOLA C'È. Ma non è quella del governo


Il Coro della Bovio si avvia ormai a diventare un'istituzione. 

Quest'anno il tema è la rotondità, intesa come Terra, circolo, unione, condivisione.

Con citazioni colte e impegnate che arrivano fino al carismatico Thomas Sankara, indicato come eroe eponimo di chi ad ogni livello si batte per i diritti di tutti.

Grande partecipazione, ai Domenicani. Docenti, non docenti e genitori nello stesso Coro. E sopratttutto l'entusiasmo dei bambini.

Cosa chiedere di più?



E tu? Anche tu buona scuola? Mandaci i tuoi materiali. Se fai qualcosa di buono, perché nasconderlo

Salvali su RuvoLibera per averli sempre disponibili. 

Ricominciamo dalla buona Scuola. Quella che parte da allievi e docenti, e genitori, non dai governi. 

Segnalaci i tuoi lavori meritevoli: [email protected].


Qualche commento da Facebook:

Lo specialissimo coro ascoltato stasera, quello della Scuola Elementare "Bovio" di Ruvo. Dove bambini e genitori, maestre, maestri e personale scolastico si incontrano e uniscono le proprie voci e i propri talenti, suonano, cantano e giocano insieme dando vita ad uno splendido lavoro finale. Penso che questo sia un bellissimo esempio di quello che può produrre la cooperazione e soprattutto l'amore e la dedizione per il proprio mestiere, e per un ideale comune, quello della vera Buona Scuola!!
 — con Caterina Stasi.