La Dittatura ai Danni dell'Agricoltura


Riceviamo da Fima - agricoltura

Fima: Incontro a Ruvo per discutere di agricoltura

Agricoltori costretti a dover pagare prezzi più alti per quello che acquistano e ad ottenere prezzi più bassi per ciò che vendono.





E’ il dramma che colpisce le aziende agricole, dichiara Saverio De Bonis della Fima, federazione italiana movimenti agricoli, che oggi a Ruvo né discuterà con il candidato presidente della Regione Puglia, Antonella Laricchia (M5S) alle ore 18 in piazza Matteotti.

L’ attuale politica agricola del nostro Paese - aggiunge la Fima - è riuscita a creare una vera e propria dittatura ai danni dell’agricoltura, oppressa fiscalmente, inibita da un assurdo sistema giuridico europeo che ha calpestato la parola reddito dai trattati, vilipesa da un mercimonio internazionale che danneggia la salute dei consumatori e gli impedisce il diritto di scegliere liberamente, messa sotto scacco da segreti accordi internazionali tesi ad annullare la nostra qualità e varietà, e, non da ultimo, pregiudicata dall’arroganza delle multinazionali.

Occorre svegliare - conclude - le forze agricole e i consumatori del sud, per impedire che precipitino nel trasformismo, inquadrarle pazientemente, e, senza fretta di arrivare subito, sottrarle alle terribili insidie dell’isolamento e delle lusinghe di una classe dirigente che ha fallito la sua missione in una regione agricola così importante come la Puglia. 

Ufficio Stampa Fima