Un Colpo al Cuore


Una foto su Facebook, e il Cuore rivive...

Che Dio benedica chi l'ha scattata, perché ci consente di dare un'occhiata in un angolo dello spazio-tempo in cui, probabilmente, magari accalcati su quegli spalti, ci sono i nostri genitori, o i nostri nonni, bambini.


Le ideologie passano. Il Cuore resta. 

Resta la Vita, le sue tracce, il suo solco, i suoi legami, la sua eredità.

Questa Città potrebbe diventare il simbolo mondiale della Storia cancellata. Bisogna invertire la rotta. A cominciare da quella Piazza.





Piazza Castello, il cuore vivo della città.



  • Antonio Paparella sono i ragazzi del fascio?
    15 hrs · Like · 1
  • Luciano Summo Bellissima foto
    15 hrs · Like · 1
  • Pierluigi Cotugno Credo di si, Antonio.
    15 hrs · Like · 1
  • Antonio Paparella bellissima......
    15 hrs · Like · 1
  • Pierluigi Cotugno Grazie, Luciano. Ritrovata per puro caso
    15 hrs · Like · 1
  • Pierluigi Cotugno Ringrazio anche te, Antonio. Merito dello sconosciuto fotografo dell'epoca.
    15 hrs · Like
  • Angela Longone Bellissima..
    15 hrs · Like · 1
  • Dario Bernardi Bellissima foto!

    E' bello notare come il palazzo sopra l'arco Melodia fosse ben differente rispetto a quello che vediamo oggi:

    non c'erano i balconi al primo piano e al secondo c'erano solo delle finestre alte.
    Oggi invece ce lo ritroviamo così:
    http://goo.gl/maps/VULuj

    Grazie mille agli abusi/condoni.


    Trova attività commerciali locali, visualizza mappe e trova indicazioni stradali in Google Maps.
    GOOGLE.IT
    15 hrs · Unlike · 2
  • Pierluigi Cotugno Giusta osservazione, Dario.
    15 hrs · Like
  • Flora Bi Bella foto! Fortunato il possessore è una chicca molto interessante! !!
    15 hrs · Like · 1
  • Biagio Cioce Straordinaria foto, sembra che non ci fosse, all'epoca, traccia dell'ellisse che oggi noi vediamo........... foto da condividere
    14 hrs · Like · 1
  • Edoardo Cesareo Bellissima foto!
    14 hrs · Like · 1
  • Vincenzo Barbarossa non ricordo bene ma erano i cosidetti balilla,,,non so,,ricordo vecchie parole del nonno
    14 hrs · Like · 1
  • Pierluigi Cotugno Grazie per i vostri gentili commenti: in effetti non sembra vi sia traccia di ellisse, Biagio.
    14 hrs · Like · 1
  • 14 hrs · Like · 1
  • Jean Paul Raziel spettacolare ....
    14 hrs · Like · 1
  • Vito Cappelluti Non vedo la rotonda,
    13 hrs · Like
  • Pierluigi Cotugno Non so se tu abbia ragione, Vito Cappelluti. Domani cercherò di scannerizzare meglio la foto in modo che emerga qualche dettaglio in più.
    13 hrs · Edited · Like · 1
  • Luigi Fiore Di che anno he?
    13 hrs · Like · 1
  • Pierluigi Cotugno Luigi Fiore, non so risponderti con precisione. Ipotizzerei 1930 o giù di lì.
    13 hrs · Like · 1
  • Luigi Fiore Ok nn lo mai vista.
    13 hrs · Like
  • Giovanni Edmondo Foto di pregio veramente bella.
    12 hrs · Like · 1
  • Leonardo Rutigliani Sono i Balilla e le piccole italiane la gioventù durante il fascismo
    12 hrs · Like · 1
  • Antonio Stragapede Mamma mia! Poveri ragazzi. ....
    11 hrs · Like · 2
  • Orazio Adessi Purtroppo la mancanza di informazione, li rendeva anche illusi di appartenere ad una grande nazione.
    11 hrs · Like · 3
  • Luciano Summo Almeno in qualcosa credevano... Oggi a cosa credono?
    11 hrs · Like · 2
  • Antonio Stragapede Credevano in qualcosa di cieco, nell'obbedienza assoluta, senza filtri, senza analisi, senza la ricerca di una strada personale. Automi senza coscienza se non quella di essere gruppo. Una cosa triste e folle, che purtroppo si ripeterà sotto altre formd ed altri nomi.
    11 hrs · Like · 2
  • Luciano Summo Caro Antonio Stragapede era semplicemente disciplina rispetto x se stessi e x gli altri oggi non vedo più nulla di tutto ciò... Non credo nella politica odierna e falsa ...
    11 hrs · Like · 1
  • Barile Bonham Michele Oggi invece crediamo ad un gruppo di fannulloni e mangia soldi! Disciplina!!!
    10 hrs · Like · 2
  • Antonio Stragapede Rispetto ottenuto con la forza, col confino con le mazzate con l'olio di ricino. Con in campi di concentramento. Con le guerre. Nemmeno a me piace la politica attuale ma non mi rifugio in un passato che ha già reso evidenti e drammatici i suoi errori. Il vero rispetto si dimostra quando si é capaci di accettare chi non la pensa come te. Il rispetto ottenuto con la forza del più forte é vigliaccheria in realta'. Per questo motivo qualsiasi dittatura di destra, sinistra o religiosa mi fa orrore. Io la penso così.
    10 hrs · Edited · Unlike · 5
  • Mario Albrizio La rotonda c'era eccome. Basta guardare.

    Semplicemente lo spazio che ora è grigio-asfalto era basolato chiaro, e in una foto così antica la differenza si perde.

    Ma se ci si clicca sopra per ingrandirla e la si guarda con attenzione, tutto è così evidente...

    Ma ogni tanto godetevi le cose senza stare a strumentalizzare.

    La foto è spettacolare e racconta tonnellate di storia. 

    Che Dio benedica chi l'ha scattata, perché ci consente di dare un'occhiata in un angolo dello spazio-tempo in cui, probabilmente, magari accalcati su quegli spalti, ci sono i nostri genitori, o i nostri nonni, bambini.

    Hai proprio ragione, Pierluigi, è ed è sempre stata il Cuore Vivo della Città.

    E a chi proprio non lo vuol vedere, possa Dio riqualificargli il cervello...
    30 mins · Edited · Like · 6
  • Angelo Anselmi Devo pubblicamente complimentarmi con Gigi, per aver pubblicato la foto (e conoscendo le origini, nella sua famiglia chissà quanti altri reperti storici potrà tirare fuori) e con Mario per il suo commento!
    10 hrs · Unlike · 4
  • Edoardo Cesareo Che bambini fortunati!!!!
    10 hrs · Like · 1
  • Antonio Stragapede Beh scusate il commento mi é scappato, non nego il valore del documento storico né la sua bellezza. Non volevo strumentalizzare. Ma da antifascista ( anzi da "antidittatura") convinto mi è scappato. Chiedo scusa a tutti. E ringrazio chi l'ha pubblicata per avere messo a disposizione di tutti questo prezioso documento.
    10 hrs · Edited · Like · 4
  • Pierluigi Cotugno Mario, sei troppo forte! 
    2 hrs · Unlike · 2
  • Mario Albrizio Antonio il mio rilievo non era per nulla diretto a te... Non sono mica quelle le strumetalizzazioni: ci mancherebbe.

    Sul piano storico si può e si deve discutere. Ma appunto partendo dalla Storia, dalla Memoria, anche superandola, ma non cancellandola. Come su quella Piazza oggi si vorrebbe fare. Ed è su quello, che si strumentalizza.

    Questa Città potrebbe diventare il simbolo mondiale della Storia cancellata. Io ritengo che sia arrivata l'ora di invertire la rotta. A cominciare da quella Piazza.

    Detto questo però, la magia di quella foto è qualcosa che va al di là di ogni discorso.

    Perché a volte è proprio vero che un'immagine vale più di mille parole. In realtà quasi mai, ma stavolta senz'ombra di dubbio.

    Pierluigi sei sempre troppo buono.