Liberi dall'Amianto.

Segnaliamo al Comune


Ancora milioni dalla Regione per la rimozione dell'amianto. 

Ne approfitterà finalmente amministrazione comunale o ci lascerà ancora con l'amianto e senza fondi?


La Carducci-Cotugno è a rischio.  Non ci stancheremo di ripeterlo.

Quando le conseguenze arriveranno, e saranno irreparabili, chi se ne assumerà la responsabilità?

Il personale della Scuola, i genitori e gli abitanti del quartiere facciano fronte comune. Prima che sia troppo tardi.


amiantoL’INAIL, con BANDO ISI 2014, ha provveduto a stanziare, a favore della Regione Puglia, una somma pari ad €. 11.616.224,00, quale contributo alle imprese per la realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, tra cui i progetti che prevedono interventi di rifacimento di coperture per l’eliminazione e lo smaltimento di materiali contenenti amianto.
I fondi potranno essere richiesti anche dalle imprese individuali iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’IVA.

Gli interessati potranno inviare le domande per la richiesta del contributo  in modalità telematica a partire dal 3 marzo 2015 sino alle ore 18.00 del 7 maggio 2015 ed i contributi saranno assegnati fino ad esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. 

Quindi, per tale motivo, è necessario avviare subito le procedure per la redazione del progetto e di tutta la documentazione necessaria all’inoltro della domanda.

La Teorema S.p.A. offre  gratuitamente, un’attività di consulenza per la redazione del progetto che preveda il rifacimento di coperture per la rimozione e lo smaltimento di materiali contenenti amianto e la predisposizione di tutta la documentazione necessaria all’inoltro della domanda per l’ottenimento del contributo INAIL.


Nota Bene. RuvoLibera NON è in alcun modo collegata alle aziende sopra nominate né ad altre. Nostro unico interesse è che sia garantita la sicurezza delle scuole e degli alunni. Siamo già in ritardo di anni. È davvero il caso di darsi una mossa.