AVVOCATO, DOVE SEI?




Cerchiamo Avvocato (notare maiuscola) abilitato a operare sul Foro di Torino.
Si tratta di un caso di Mobbing esasperato da parte di azienda "potente" (no, non quella che state pensando...) ai danni di una donna che in ultimo è stata licenziata, dopo anni di torture.


E l'odissea non è finita lì. Anzi.
Tutti gli altri (raccapriccianti) dettagli li comunicheremo in privato a chi risponderà.

Desideriamo entrare in contatto con Avvocati di Torino o comunque abilitati a operare su quel Foro.
Ma non avvocati qualunque: la signora ne ha già conosciuti un paio più famelicamente interessati alle sue sostanze che alle sue ragioni. 

Vogliamo un Avvocato (ri-notare maiuscola) che oltre al giusto compenso, possibilmente prima, sia mosso da quell'amore di Giustizia che dovrebbe essere il cardine di una professione tanto delicata e fondamentale. 


D'altra parte la ex azienda della signora glielo aveva pre-detto: "non riuscirai a trovare un avvocato contro di noi". 

Non vorremo mica dar loro ragione...;) Noi no. 

E non possiamo né vogliamo credere che tra i 7465 avvocati di Torino non ce ne sia neanche uno (ma, siamo certi, molti di più) che non si è smarrito e non è diventato un famelico animale-da-parcelle e niente più. 

Uno o una che non abbia paura a mettersi contro i così detti "potenti" - supponendo si possa definire "potente", e non ottuso e perdente, chi tratta così i suoi dipendenti. 


Allora: Giustizia chiama. Torino risponde?