Parte l'Occupazione di Piazza Matteotti


Occupiamo insieme la Piazza per difendere la Città, 

la sua Storia, la sua Identità e la sua Democrazia

Dal 24 gennaio. Tu? Ci sarai?




Abbiamo provato in tutti i modi a dialogare con un'Amministrazione sorda, muta e cieca. E non poco ottusa.

Sempre con intento costruttivo, e con l'obbiettivo di trovare la soluzione migliore per tutti, rispettosa delle esigenze di modernizzazione/aggiornamento, ma anche, non secondariamente, della Storia e dell'Identità condivisa della nostra Città.

I risultati ormai li conoscete. Inutile tornarci su. La Magistratura farà le sue indagini e sapremo. E se qualcuno dovrà pagare, pagherà.

Nel frattempo, non abbiamo alcuna intenzione di starcene con le mani in mano a vedere compiere questo ennesimo scempio, specie dopo la devastante e non ancora conclusa esperienza di Piazza Dante, anche quella, per quanto ne sappiamo, al vaglio dei magistrati.

Ruvo NON PUO' tollerare una nuova Piazza Dante, e per giunta nel cuore stesso della Città, nell'Agorà politica, sociale, civile e culturale. Il Centro del Centro. La Casa di Tutti. 

Utilizziamo perciò tutti gli strumenti democratici che la legge ci mette a disposizione

Ma abbiamo bisogno di voi. Di Te, se condividi che Piazza Matteotti e la Rotonda sono parte della nostra identità. Che si possono e si devono aggiornare. Non distruggere e ridurre a vuoto sepolcro del nulla, cui le ridurrebbe il proggetto approvato.

Un progetto inaccettabile non solo nella forma, perché imbruttisce, isterilisce e uccide la piazza; non solo nella sostanza, perché rade al suolo quasi due secoli di Storia vissuta, intensa, irripetibile e perciò preziosa. Da preservare con la massima cura e intelligenza.

Per tutti questi aspetti varrebbe già la pena di schierarsi e combattere, in difesa dell'Anima stessa della Città.

Ma c'è un aspetto se possibile ancora più importante. Perché un tale progetto barbarico è stato portato avanti in totale dispregio delle procedure di partecipazione democratica che la Legge impone.

La Legge da l'ultima parola ai Cittadini. Questo progetto è stato invece approvato alla chetichella, all'insaputa e contro il volere di una Cittadinanza che infatti MAI avrebbe approvato un tale scempio. E presentato come un fatto compiuto. Questo è, questo vi beccate.

Eh no. Cari signori, avete fatto senza l'Oste, ossia il Popolo e la Legge.

Da qui nasce il Presidio Democratico della Piazza. La relativa comunicazione è stata già inoltrata al Comune ed alle autorità competenti.

Scopo dell'occupazione pacifica è ottenere un referendum per sottoporre la questione al giudizio finale dei Cittadini.

Vieni a darci una mano. Offri il tuo tempo, il tuo aiuto, il tuo contributo. Col tuo aiuto, insieme, ce la facciamo.

Scrivici, cercaci su sulla pagina Facebook della Piazza e sulla pagina di Rotonda Viva

Preferisci il telefono? 348. 597 1769. Oppure vieni a trovarci, Arco Melodia, 1. Iscriviti online per essere informato delle riunioni.

Aiutaci e aiuta Ruvo a riprendersi la sua Piazza, la sua Città e la sua Democrazia

Insieme, ce la facciamo.