SP68 Rosso, Triple "A"




Dopo il SP68 Bianco, presentiamo oggi la versione Rosso. Siamo sempre in Sicilia, a Vittoria provincia di Ragusa e di Arianna Occhipinti, del suo modo di coltivare le vigne e accompagnare il vino in cantina  abbiamo già spiegato nel precedente post. 


Agricoltura Biodinamica. Niente diserbanti né altre sostanze chimiche in vigna, niente lieviti selezionati e apporto di anidride solforosa minima in cantina. Il vino che presentiamo oggi, come per la versione bianco, è ottenuto da 2 tipi di uve. 


Descriviamolo nei dettagli il SP68 Rosso che si fregia, come tutti i vini di Arianna, della Triple "A", Agricoltori, Artigiani, Artisti.  Età dei vigneti: 10 anni.  Tipo di impianto: Guyot e Alberello. 

Tipo di uve: Frappato 70% e Nero d'Avola 30%. Vendemmia: manuale, prima metà di ottobre. 

Vinificazione: pigiatura meccanica con pigia-diraspatrice, macerazione e fermentazione spontanea sulle bucce in vasche di cemento da 85 hl per 30 giorni con rimostaggi e follature giornalieri, svinatura e blanda pressatura delle vinacce. 


Affinamento: 6 mesi in vasche di acciaio inox e 1 mese in bottiglia. Lieviti: Indigeni. Filtrazione: Nessuna. Anidride Solforosa totale presente: 45mg/l.  Gradi alcolici: 13%.  


Bottiglie prodotte: 30.000. Colore: Rosso rubino. Olfatto: Fruttato, speziato, minerale. Ribes, timo, pepe nero.   


Gusto: Una seta, punto.  Abbinamenti gastronomici. Primi piatti al sugo di carne, di verdure, grigliate, carni in umido. Costo bottiglia cl.75: Euro 11,00 / 12,00.  

Un vino disarmante per bontà e freschezza. Buon appetito e prosit. 


 Luca La Fortezza