Cosa Vedono Gli Occhi

Solidarietà disinteressata, non conflitto d'interessi


Da Ennio Tullo riceviamo e pubblichiamo la seguente precisazione


http://www.ruvolibera.it/2014/09/rl-classics-tornano-i-grandi-post.html



Carissimo Mario, gentilissima redazione, vi scrivo, in quanto parte in causa, per fare chiarezza su un articolo pubblicato su Ruvo Libera.  

Mi riferisco ovviamente alla mostra che sarebbe stata “organizzata” dall’Assessore alle politiche sociali e di cui il marito, cioè io, ricoprirebbe l’incarico di direttore artistico.  

Ebbene per quanto ne so, si fa per dire, la mostra è stata organizzata da Anna Santoro ed Ergerta Cuko rispettivamente presidente e curatrice dell’associazione Cortile Industriale e non dal Comune, è una mostra di “BENEFICENZA”, infatti il ricavato della eventuale vendita delle opere verrà devoluto all’associazione Un Mondo di Bene, associazione da anni impegnata nel sociale.
  
Quindi l’ Assessorato in questione ha riconosciuto alle due Associazioni e al progetto di solidarietà “Viaggio alla ricerca dell’anima” esclusivamente il libero patrocinio ovvero “gratuito”.

Infine per quanto mi riguarda quando il presidente Anna Santoro, con la quale sono legato da una profonda amicizia e stima reciproca, mi ha contattato per dare un mio contributo professionale senza “alcun compenso” ho reputato doveroso aderire, innanzitutto perché lo ritenevo un progetto valido e lodevole e poi perché comunque contribuivo, in qualche maniera, a far esprimere 17 giovani creativi.

Alla luce di tutto questo ritengo che non vi possa essere alcun conflitto di interessi perché se si fa solidarietà, beneficenza non possono e non devono esserci interessi, è una contraddizione in termini signor Iannelli. 

Concludo esprimendo un po’ di amarezza, non tanto per me, perché simili scorrettezze non possono che scivolare sulla mia più profonda indifferenza, ma perché iniziative ammirevoli come questa debbano essere infangate da beghe di partito, perché 20 ragazzi in qualche maniera debbano essere tacciati direttamente o indirettamente di far parte di progetti poco limpidi.
  
Questo è quanto ritenevo giusto precisare un caro saluto e buon lavoro.  
p.s. Spero che il Signor Iannelli partecipi all’iniziativa, magari attivamente, non so acquistando uno degli splendidi lavori di questi ragazzi. 

Ennio Tullo


Pubblicato GIOVEDÌ, 11 OTTOBRE 2012 17:30 672 visualizzazioni

Una Fondazione per la Cultura Libera.  
Sostieni il progetto con una Donazione.

TRASFORMIAMO IN RICCHEZZA  LE OPPORTUNITÀ