Il Dio Di Passaggio

Avevamo ricevuto diversi allarmi, richieste di intervento, imprecazioni, inviti a chiamare la Sovrintendenza… sulla strana “cosa” in costruzione davanti alla facciata senza pace di palazzo Jatta.
Abbiamo mantenuto la calma e alla fine la verità, che sa sempre dove andare, come sempre è venuta a trovarci.
È lo stesso autore dell’opera, il giovane Massimiliano Di Gioia, a parlarcene.
Si tratta di una installazione, il Dio Stupore. Un’opera d’arte che starà lì un mese, “se i vandali non me la buttano giù prima”.
Quindi possiamo stare tutti tranquilli.
Si tratta di un dio di passaggio
Mentre resta che un giovane talento ruvese ha avuto la possibilità di esprimersi anche in patria dopo averlo fatto con successo fuori.
Speriamo diventi una regola. Che il dio delle opportunità passi più spesso e magari si fermi un po’.

RI-PULIAMO IL MONDO. OGGI, A RUVO





Comune di Ruvo di Puglia
COMUNICATO STAMPA

OGGI A RUVO 459 RAGAZZI INSIEME PER PULIAMO IL MONDO


Dopo la bella giornata del 10 ottobre scorso, che ha visto protagonisti i ragazzi delle classi II e V del I Circolo didattico "Bovio", nuovo appuntamento a Ruvo per "Puliamo il Mondo", la grande iniziativa di volontariato ambientale promossa da Legambiente con la collaborazione dell'ANCI e realizzata a Ruvo con il patrocinio dell'Assessorato all'Istruzione del Comune di Ruvo di Puglia e con il supporto del Centro di Educazione Ambientale comunale "Ophrys" (coordinato dal dott. Mimmo Lorusso) e del locale comando di Polizia Municipale.

Martedì 28 ottobre a partire dalle ore 9.00 saranno gli studenti del II Circolo "S. G. Bosco" a dare il loro contributo per rendere il paese più bello e più salubre. 

I ben 459 studenti coinvolti nell'iniziativa si occuperanno di ripulire lo spazio antistante il loro edificio scolastico, lo spazio davanti al plesso della scuola dell'infanzia "Disney", gli spazi interni ed esterni del plesso in via Dell'Aquila" e piazza Bovio.

"Poche iniziative – ha detto l'assessore Elisabetta Altamura –sono in grado di coniugare educazione civica e rispetto dell'ambiente con così tanta efficacia come "Puliamo il Mondo", ed è per questo che quest'anno abbiamo aderito con convinzione alla manifestazione. Ringrazio per lo spirito di collaborazione i presidi e gli insegnanti delle scuole coinvolte, ma ringrazio soprattutto i ragazzi per l'entusiasmo e l'impegno dimostrati: la cura degli spazi comuni è il primo passo per costruire in questi giovani cittadini il senso civico e l'amore per la propria città."

La manifestazione "Puliamo il mondo", che quest'anno festeggia l'edizione numero 22, ha l'obiettivo di diffondere in tutta Italia la cultura dell'ambiente e della bellezza, invitando i semplici cittadini a farsi volontari per liberare dal degrado e dall'incuria le strade, le piazze e le aree verdi della città e promuovere una corretta gestione dei rifiuti.



Luca Basso