La resa dei conti di Sel

Clamoroso! La resa dei conti di Sel





La guerra intestina cittadina di Sel non solo non si placa, ma rilancia!

Oggi, venerdì 19 ottobre, ai Domenicani, secondo quanto ci comunica Vito Iannelli - si terrà un incontro di Sel ruvese con il rappresentante provinciale.


Ordine del giorno: la condanna o addirittura la richiesta di espulsione di Camerino e della sua corrente, compreso l'Assessore Elisabetta Altamura che al momento è il focus della discordia, avendo resistito a una richiesta di dimissioni un paio di mesi fa.

Pare che i cameriniani non si presentino all'incontro. Ma la situazione è confusa.

Importanti anche le possibili ripercussioni sull'Amministrazione comunale, già in fibrillazione per altri motivi e in ogni caso sotto scacco per il sempre più vicino e imminente Default, che con ogni probabilità la manderà a casa, se non giuridicamente, almeno politicamente.

Pesa anche il tempo che si sta perdendo ad inseguire il fantasma della così detta Ruvo 2, di berlusconiana memoria, ma in realtà né più né meno che una riedizione (anche peggiorativa) della famigerata perequazione volumetrica già bocciata dall'Assessore regionale Barbanente.

Chissà perché maggioranza e "opposizione" insistono su - e in un anno e mezzo non sono riusciti a partorire altro che - questi orrori economico-giuridico-ambientali.

L'unica proposta seria, che si potrebbe fare domani mattina, sarebbe praticamente a costo zero per il Comune, che punterebbe sullo Sviluppo e sull'utilizzo dei Fondi europei (finché ce ne sono) non è stata presa politicamente in considerazione.

La Storia dirà, molto presto, se c'erano davvero delle alternative o se si è perso solo l'ultimo barlume di tempo, e si è sprecata l'ultima chance.

Anzi non la la Storia, perché probabilmente basterà la cronaca.

Intanto Sel va alla resa dei conti.



Pubblicato  19 OTTOBRE 2012 - 518 visualizzazioni