La Giunta Fantasma e il Default





Non ci sta, Vito Iannelli, di Sel (fazione movimentista), a passarci sopra.

La precisazione di Ennio Tullo sulla gratuità della sua prestazione nella mostra organizzata anche dall'assessorato di cui è titolare sua moglie, Elisabetta Altamura (anch'essa Sel, fazione "governativa"), non è servita a molto.

Si parla di una riunione di Giunta di emergenza, venerdì scorso, senza la partecipazione
di Pasquale De Palo (Cultura) e di Rino Lovino (Bilancio).

In questa Giunta fantasma si sarebbe deciso di "apparare le pedate", secondo la colorita ipotesi (troppo maliziosa?) del nostro amico. Un'operazione di covering in piena regola, per far risultare a posteriori una simmetria che non ci sarebbe stata da subito. O il più prosaico "metterci una pezza".

Saputa la cosa, De Palo, bypassato nonostante la competenza sui Domenicani (l'ex Convento dove si tiene la Mostra), si sarebbe infuriato e avrebbe fatto "lavate di testa" a qualche collega e fors'anche (sempre ipotesi non nostra) al Sindaco.

O più probabilmente questi tasselli, se sono veri, vanno ricollocati, posizionando prima il disagio di De Palo per essere stato bypassato e poi la riunione semi-segreta senza di lui, una covering action per salvare le apparenze e, nel frattempo, per calmare l'ira dell'Assessore più in vista dell'Amministrazione.

Raggiunto telefonicamente per una conferma, l'Assessore De Palo non nasconde il suo disappunto.

Assessore, è vera l'immagine che la dipinge "infuriato" per la Giunta convocata senza di Lei?
«Non sono infuriato per la Giunta, di cui ero informato. Sono infuriato perché un'operazione culturale, che coinvolge un importante contenitore culturale come i Domenicani, è stata fatta senza coinvolgere l'Assessorato alla Cultura».

Insomma la guerra intestina di Sel cittadina continua. E la blindatura dell'assessore alle 
Politiche sociali, Elisabetta Altamura, non sembra inattaccabile. 

Staremo a vedere se questa guerra non finirà per coinvolgere tutta l'Amministrazione, a pochi mesi da elezioni che rischiano di sconvolgere tutto, non solo a livello cittadino.

mentre sulla Città sta per abbattersi una gigantesca palla da bowling chiamata Default, che farà saltare tutti come birilli.

Pubblicato  16 ottoBRE 2012 - 633 visualizzazioni