L'oltraggio e la reazione: "metteremo un cartello di divieto di ingresso a Canosa a stupidi e prevenuti"


Inevitabile la reazione (per ora solo su Facebook) di chi è stato brutalmente e senza ragione offeso da un'Amministrazione allo sbando più completo.

Ecco il Sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, che parla di attacco inverosimile verso i cittadini bitontini, andriesi e di Canosa di Puglia citati in una sede ufficiale.

Mentre il Sindaco di Canosa, La Salvia, la butta sull'ironia: "vuol dire che all'ingresso di Canosa metteremo un cartello di divieto di ingresso a stupidi e prevenuti".






Se le dichiarazioni dell'ex Sindaco, attuale consigliere comunale di Ruvo Matteo Paparella, fossero confermate, sarebbe l'ennesima dimostrazione che il qualunquismo e la superficialità sono, pericolosamente, presenti nelle sedi istituzionali.
Comprendo l'amarezza, per la Città e la Comunità di Ruvo di Puglia, di aver subito una rapina a mano armata, ad opera peraltro di signori (sembrerebbe dalla cronaca) non residenti nel nostro territorio, presso una pizzeria locale.
Questa amarezza, pero', non puo' giustificare un attacco inverosimile verso i cittadini bitontini, andriesi e di Canosa di Puglia citati in una sede ufficiale.
Conoscendo il Sindaco di Ruvo e diversi consiglieri comunali di ogni appartenenza politica, ritengo senza ombra di dubbio che queste dichiarazioni non appartengano alla loro cultura.
Chiaramente, molti ragazzi bitontini in queste ore stanno manifestando il proprio dissenso, invitando tutti a disertare le attività commerciali di Ruvo, interessate dagli intenti del Sig. Paparella.
Credo che le sue parole non abbiano reso un bel servizio al mondo imprenditoriale (eccellente) ruvese, oltre ad aver offerto un'immagine distorta della Comunità.
Anticipatamente, solidarizzo con tutti i cittadini di Ruvo, Andria e Canosa, onesti di azione e di pensiero.
Il "primo" cittadino di Bitonto.
  • Piace a te e altri 13.
  • Francesco FraFusso Fusaro Qualcuno dica a questo "signore" che i rapinatori erano di Terlizzi...
  • Saverio Ancona Ho insegnato per 12 anni a Ruvo e... sono amaramente colpito da questo avvenimento. M'auguro si chiarisca, nell'interesse di tutti!
  • Ruvo Libera Da parte nostra e della stragrande maggioranza dei cittadini ruvesi la più viva solidarietà ai cittadini di Andria, Bitonto e Canosa, strumentalizzati e offesi per questa presa di posizione medievale, illogica, irrazionale e profondamente ingiusta.

    Se vi può essere di consolazione, pensate che chi oggi offende ingiustamente voi con parole oltraggiose, offende ogni giorno noi ruvesi con un governo non meno oltraggioso, e che ha portato la Città alla distruzione e al dissesto finanziario.

    Con ben 120 avvisi di garanzia a carico delle ultime due Amministrazioni, inclusa quella in carica; con il rischio-amianto colpevolmente trascurato a carico di scuole pubbliche, la Villa comunale devastata, gli sprechi documentati, l'arroganza, l'ottusità, la scarsa trasparenza, il solito clientelismo e non andiamo oltre per carità di patria.

    Scusateci per non essere ancora riusciti a cacciarli via.