La Grande Muraglia Ruvese



E la rete si scatena sui controlli alle frontiere...

Come c'era da aspettarsi, sono già cominciati i distinguo, le precisazioni a mezza voce, i non l'avevo detto - non l'aveva detto, e ovviamente i l'ha detto quell'altro.

Paparella ha smentito. Nulla è arrivato da tutti gli altri. Chapeau per la comunicazione, la sensibilità e la trasparenza...

La notizia però ha fatto breccia. Le Città offese hanno risposto per bocca dei loro rappresentanti.

E, soprattutto, la rete si è scatenata a prendere in giro gli autori della pensata, quali che siano.

C'è chi si scandalizza, chi si flagella, chi si vergogna per loro, ma anche per le Città offese (a cominciare da Ruvo, che merita di essere rappresentata e percepita meglio) e c'è chi ironicamente vuole i passaporti, o si preoccupa per il rientro degli emigranti, o chiede un muro alla cinese e così via...

Della serie prendiamola a ridere, che sennò c'è da piangere.

Eccone una breve carrellata...





Abbaticchio: “Qualunquismo e superficialità”. La Salvia: “Parole infelici”
PUNTOTVONLINE.IT
piace ·  · 

L'oltraggio e la reazione: "metteremo un cartello di divieto di ingresso a Canosa a stupidi e prevenuti"
  • Vito Di Vittorio c'era da aspettarselo, bella figura di cavolo abbiamo fatto.
  • Rosanna Prisc no comment namm fatt canuasc
  • La Fortezza Luca Non tutti i mali vengono per nuocere...
  • Lu Frisari ha ragione il Sindaco di Canosa, se mettessimo anche noi un cartello per gli stupidi e i prevenuti, Ruvo si dimezzerebbe come popolazione!!!
    17 h · Mi piace · 2
  • Orazio Adessi Come sempre, si fa di tutta l' erba un fascio! Non si può condannere o peggio ancora offendere un intera classe politica, per le scellerate e mal pesate parole di un solo consigliere comunale per altro osannato sino a ieri l' altro, dalla maggioranza dei ruvesi. Sotto sotto,per me ci sono livori mai sopiti di alcune frange, contro l' amministrazione comunale. Preciso che a me di quest' ultima non frega niente, in quanto mi sento poco rappresentato. Il troppo però storpia sempre.
    16 h · Mi piace · 1
  • Francesco Albrizio Ai Sig. Sindaci dei comuni impropriamente nominati vogliate, in nome dei cittadini Ruvesi "stuprati indifferentemente ogni giorno da maggioranza e opposizione" accogliere le nostre più sentite scuse per queste gravissime offese insite nella fantasia di alcuni politicanti “malati”, vuoti personaggi in cerca di autore.
    15 h · Mi piace · 2


Se le dichiarazioni dell'ex Sindaco, attuale consigliere comunale di Ruvo Matteo Paparella, fossero confermate, sarebbe l'ennesima dimostrazione che il qualunqu...
Altro...





  1. Notizie

    Frontiere a Ruvo di Puglia per fermare canosini, bitontini ed andriesi proposte dal Dott.Paparella????
    Ditemi che è uno scherzo!!!
    E' che certe cose io non le voglio sentire nemmeno come provocazione...
    I cittadini chiedono iniziative forti al Prefetto
    PUNTOTVONLINE.IT


    • Piace a te e 
      altri 13.
    • Francesco FraFusso Fusaro Qualcuno dica a questo "signore" che i rapinatori erano di Terlizzi...
    • Saverio Ancona Ho insegnato per 12 anni a Ruvo e... sono amaramente colpito da questo avvenimento. M'auguro si chiarisca, nell'interesse di tutti!
    • Ruvo Libera Da parte nostra e della stragrande maggioranza dei cittadini ruvesi la più viva solidarietà ai cittadini di Andria, Bitonto e Canosa, strumentalizzati e offesi per questa presa di posizione medievale, illogica, irrazionale e profondamente ingiusta.

      Se vi può essere di consolazione, pensate che chi oggi offende ingiustamente voi con parole oltraggiose, offende ogni giorno noi ruvesi con un governo non meno oltraggioso, e che ha portato la Città alla distruzione e al dissesto finanziario.

      Con ben 120 avvisi di garanzia a carico delle ultime due Amministrazioni, inclusa quella in carica; con il rischio-amianto colpevolmente trascurato a carico di scuole pubbliche, la Villa comunale devastata, gli sprechi documentati, l'arroganza, l'ottusità, la scarsa trasparenza, il solito clientelismo e non andiamo oltre per carità di patria.

      Scusateci per non essere ancora riusciti a cacciarli via.