Ottombrini, se ci sei batti un colpo



Un consigliere provinciale non percepisce un’indennità, ma solo un gettone di presenza pari a 108,47 lordi a commissione che si traduce in un totale di circa 1.800 euro mensili lordi (meno di 1.000 euro netti)



Dunque Vito Ottombrini, con la sua pensione e in aggiunta lo stipendio da sindaco, non avrebbe giustamente bisogno di una terza retribuzione, per quanto "a gettoni" ma alquanto 
tendenzialmente fissa, perché motivi veri e/o pretesti per fare riunioni e acchiappare un gettone ce ne sono a iosa, curiosamente, ogni mese.

Perciò il Sindaco NON ha accettato quest'altro incarico nel 2012 per soldi, per la vil pecunia. No. Neanche per il "potere". Lo ha fatto naturalmente per il bene della Città.

Non sappiamo cosa di preciso, ma gli crediamo sulla parola, fino a prova contraria.



Lo scandalo dei rimborsi, su Repubblica Bari.

Quello che vorremmo sapere, invece, più modestamente, è 

1. se ha letto o ha mai avuto notizia, essendo Consigliere provinciale, del dibattito (o scandalosull'abbuffata di "gettoni" di presenza (100mila euro al mese secondo Repubblica Bari) nell'ultimo crepuscolo della Provincia morente.

2. Che cosa ne pensa.

3. E se vi ha partecipato.

Tutto qui.

Tre domandine facili facili.

Possiamo, signor Sindaco, sperare almeno in queste risposte?

Grazie.