Renzi, come si dice supercazzola in inglese?

Abbiamo capito che i post da Facebook vi piacciono. 

Ed in fondo qual è il massimo obbiettivo per un post - se non essere selezionato da RL?   :) 


Godetevi questa chicca.




"Parlando dell’agenda digitale europea, l’8 luglio scorso al Digital Venice, Renzi ha sconfitto in un colpo solo sia Rutelli (“Plizzzz visit de uebsait”) che il maestro Berlusconi con Bush (“e iuniversal messagg ov fridom end dimocrasi”). 
Qualcuno non ha gradito, per esempio il sito Mentecritica.net: “Quello che veramente sconvolge è l’assoluta insipienza tecnica dello speech, la totale vacuità dei contenuti, l’approssimazione terrificante dei concetti (..) 
La supercazzola in inglese, chiunque la faccia, non fa ridere perché, stranamente, gli stranieri la capiscono per quella che è: una stronzata”. 
Sono da ritenersi critiche ingiuste, frutto di gufi e rosiconi: Renzi è stato efficacissimo. 
Riprendiamone alcuni passaggi, trascrivendoli fedelmente (trovate il video per esempio qui) e partendo da ciò che chiameremo “Apologo della madre piangente”: “Mai mader u craii insss innnn i-i-in de tivì uen eeeeehhh… (pausa angosciata)… uh uh… sssssci sssssciii (pausa drammatica e sguardo persissimo)… sciii fiiling uiddd de-de-de-de…scii felt de-de-de-de-de berlis uozzz (???)…distroid bai de pipol…”. 
Nessuno ha capito cosa volesse dire, quindi è stato un discorso perfettamente renziano".
L'inglese al tempo di Renzi. Ecco l'articolo integrale, con trascrizione fedele, uscito stamani sul Fatto Quotidiano. Sognate tutti.
Parlando dell’agenda digitale europea, l’8 luglio scorso al Digital Venice,...
ANDREASCANZI.IT


Se invece sei su Facebook non mancare di visitare l'imperdibile pagina dedicata.