VOCI CHE UCCIDONO


Ieri, 20 aprile, è stata una giornata di voci incontrollate e pericolose sulla presunta identità degli autori della rapina di venerdì 13 aprile e dell'assassinio di Pino Di Terlizzi.

Siamo in grado di smentire con certezza che quelle voci vengano da ambienti inquirenti - così come siamo in grado di garantire che le indagini proseguono senza sosta.

A tutti i cittadini perbene che, nell'ansia comprensibile di "sapere" possano prendere in considerazione certe voci, raccomandiamo la calma e il controllo che hanno dimostrato di avere.

A coloro che mestano nel fango ricordiamo che le parole in malafede e le menzogne uccidono più delle pallottole, e che accusando innocenti non si è migliori di quegli assassini, ma forse peggiori.

E che, per parte nostra, se ne avremo la possibilità, non mancheremo di denunciare gli uni e gli altri.

Perciò, calma e controllo.

Sulla colonna destra di RuvoLibera abbiamo inserito un news ticker che rimarrà aggiornato e credibile.

Lì daremo conto di ogni SERIO aggiornamento delle indagini e dei risultati. Fino all'esito inevitabile, che ci auguriamo vicinissimo, ma che per ora non c'è.

www.ruvolibera.it