Corde Sospese

Notte Bianca di Passione tra Acrobati di Fede e Maratoneti di Stand e Zinnannà

Arriva la discussa Notte Bianca - in pieno periodo natalizio ma che nulla ha a che fare col biancore della neve, o della purezza/astinenza/castità.
Semmai il contrario, in un clima che già è da scontro mediatico e social tra integralisti cattolici del-tempo-che-fu e sostenitori del cambiamento e della movida o del basta-che-funzioni e cioè porti gente e faccia vendere.
Ai cattolici fondamentalisti e recalcitranti alle novità non rimangono che le ultime fortezze di pace e tranquillità di fede, per chi la condivide: le chiese.
Anzi no.


Solo a guardare le foto infatti si capisce quanto esplosiva sia l’audace iniziativa partita non si sa bene da chi ma che coinvolge a pieno titolo il cuore del cuore dell’identità cittadina (non solo cattolica) degli ultimi otto secoli. La sua Cattedrale.
La sagoma dell’equilibrista che dal portale mira all’altare è, immaginiamo, la rappresentazione plastica del cammino di fede, possi…

18 secondi


Proseguono le indagini sull'omicido a seguito di rapina di Pino Di Terlizzi. Gli investigatori si sono evidentemente trovati di fronte a un quadro più complesso e sfuggente di quanto pareva in un primo momento. Si confrontano rilievi, si vagliano testimonianze, si controllano alibi, si cercano riscontri inoppugnabili.

Si procede con i piedi di piombo e questo, se da un lato è snervante per una intera città in attesa, dall'altro lato è sacrosanto, perché chiunque fosse accostato al delitto ne uscirebbe bruciato forse irreparabilmente, con la famiglia, anche se un domani la loro posizione dovesse risultare differente.

È un momento estremamente delicato. Ripetiamo l'appello a chi sa, di mettere a disposizione degli inquirenti il suo contributo. Per il resto, ogni giorno che passa avvicina a un epilogo che non potrà mancare, ma che viene perseguito, giustamente, nel più assoluto riserbo.

Siamo comunque in grado di confermare che le indagini proseguono attivamente. Non siamo di fronte a un quadro irrisolvibile, né ovviamente viene meno l'impegno degli inquirenti. E' solo questione di tempo, di controlli e di giusta riservatezza.

Intanto si apprende che il tutto è durato 18 secondi. Un lampo. Un rapidissimo vortice di violenza e di follìa. La differenza tra la vita e la morte.