Impossibilitati a decidere del proprio destino



Questo libro apre uno squarcio importante nella storia del nostro paese e fornisce nuove chiavi di lettura di accadimenti indecifrabili come il delitto Matteotti (1924) la morte di Mattei (1962) e di Moro (1978). 

Ogni volta che gli italiani hanno provato a decidere del proprio destino, gli inglesi sono intervenuti. 

Dai DOCUMENTI DESECRETATI, che i due autori hanno consultato negli archivi londinesi di Kew Gardens, emerge con chiarezza che non è Washington a ordire piani eversivi per l'Italia, ma soprattutto Londra, che non vuol perdere il controllo delle rotte petrolifere e contrasta la politica filoaraba e terzomondista di Mattei, Gronchi, Moro e Fanfani. 

Per gli inglesi anche i comunisti sono un'ossessione. Tanto da contrastarli con ogni mezzo. Persino arruolando schiere di GIORNALISTI, INTELLETTUALI E POLITICI per orientare l'opinione pubblica e il voto degli italiani. 

Un apposito dipartimento del Foreign Office lavora a questo obiettivo. Finché si arriva al 1976, l'anno che apre al Pci le porte del governo. A Londra progettano un GOLPE. Ma l'ipotesi viene alla fine scartata a favore di un'altra "azione sovversiva". Si scatena così un'ondata terroristica che culmina nell'assassinio di Aldo Moro. 

Ne parliamo con l'Autore, Giovanni Fasanella

venerdì 13 gennaio 2012, alle 18.

La cittadinanza è invitata. Ingresso libero




E' un'iniziativa dell'Associazione Culturale PARTECIPARE-VieDiFuga 
per il Progetto Fondazione 
Con la collaborazione di 
Comune di Ruvo di Puglia - Assessorato alla Cultura
Liceo Scientifico "Tedone"
Lions Club Talos Ruvo
DeltaDue - Building for Living
Hotel Talos - Ruvo

Gio'Cart - Cartolibreria d'Autore